Ragusa

Ragusa
Ragusa
 ARRIVO
   PARTENZA
 
Prenotazioni last minute Hotel scontati a Punta Secca
Ragusa (RG) è un comune con 72.168 abitanti, capoluogo della omonima provincia in Sicilia.
Ragusa è il capoluogo di provincia più a sud d'Italia, e fa parte dei pochi capoluoghi ad oltre 500 metri di altezza. Ha un comune vastissimo che parte dal mare e arriva ad altezze collinari elevate, è fra i comuni lambiti dal mare che hanno il più elevato dislivello.

Ragusa ha origini antichissime: nella seconda metà del II millennio a. C., quando ancora Roma, "la città eterna", era men che un piccolo villaggio, Ragusa ospitava un aggregato di villaggi siculi. Il sito di Ibla trae origine da uno di questi e probabilmente sorge sulla stessa area della sicula Hybla Heraia.
La città antica, situata su un colle che va da circa 385 (i giardini iblei, la "villa") a 440 m (all'ex distretto militare) di altezza, ebbe contatti con i Greci, come dimostrano numerose necropoli trovate nella zona e i ritrovamenti nell'area adiacente ai Giardini Iblei di età greco-arcaica. Dopo i Greci si susseguirono i Romani e i Bizantini che fortificarono la città costruendovi un imponente castello, a testimonianza dell'importanza che la città aveva nel frattempo assunto.

L'economia di Ragusa è basata principalmente sull'agricoltura (ortofrutta, uliveti), l'allevamento dei bovini da cui si ricava il latte di mucca utilizzato industrialmente nelle mozzarelle denominate "fiocchi di latte" e anche per la produzione del "caciocavallo ragusano", a marchio "DOP", conosciuto ed apprezzato in tutta Italia; il turismo, e l'industria leggera.


Da Vedere
Cattedrale di San Giovanni Battista
La chiesa, prima del terremoto del 1693, sorgeva nella parte ovest dell'antico abitato di Ragusa sotto le mura del castello medievale, dove oggi si trova la chiesetta di S.Agnese, edificata sulle sue rovine verso la fine del XVIII secolo.
Gravemente danneggiata dal sisma, viene riedificata al centro del nuovo abitato di Ragusa nella contrada del "Patro". Il 15 aprile del 1694 fu posta la prima pietra e la chiesa dopo appena quattro mesi era completa, tanto che il 16 agosto fu aperta al culto con una solenne cerimonia cui presenziarono tutti i maggiorenti della Contea. Il breve tempo occorso per la costruzione indica che si trattava di una piccola chiesa, inadeguata alle esigenze del nuovo quartiere della città in espansione.
Nel 1718 si iniziò, quindi, la costruzione nello stesso sito di una chiesa più grande. Due “capimastri” di Acireale, Giuseppe Recupero e Giovanni Arcidiacono, potrebbero aver svolto un ruolo progettuale e alcuni particolari architettonici dei prospetti della chiesa di S. Giovanni sono tipici dei monumenti barocchi dell'area Acese e Catanese, come le caratteristiche paraste bugnate o il monumentale portale maggiore (che presenta notevoli analogie con il portale marmoreo della cattedrale di Acireale).

Chiesa di S.Francesco all'Immacolata
Chiesa di S. Giuseppe

Chiesa di S. Agnese
Chiesa di S.Rocco

Palazzo Battaglia
Palazzo Sortino - Trono
Palazzo Cosentini
Palazzo della Cancelleria
Palazzo Bertini

Castello di Donnafugata
Edificio sito in provincia di Ragusa, in effetti ad onta del nome con il quale è conosciuto non è un vero e proprio castello ma semplicemente una dimora nobiliare.
La prima costruzione del castello sembra dovuta ai Chiaramonte, conti di Modica nel XIV secolo. Nel XV secolo divenne la residenza di Bernardo Cabrera, all'epoca gran giustiziere del Regno di Sicilia. Successivamente, la costruzione fu acquistata da Francesco Maria Arezzo De Spucches, barone di Donnafugata. Attraverso varie generazioni, giunse a Clementina Paternò Castello, vedova del visconte Gaetano Combes de Lestrade.
Intorno al castello si trova un parco, con varie "distrazioni" che dovevano allietare e divertire gli ospiti, come il tempietto circolare e la Coffee House (per dare ristoro) o il labirinto in pietra ed alcune "grotte" artificiali dotate di finte stalattiti (sotto il tempietto).

Roma Hotel Venezia Hotel Firenze Hotel Milano Hotel

Roma

Caput Mundi, città eterna, questi sono solo alcuni degli aggettivi che si sprecano, per questa città fatta di storia. Soggiorno consigliato da 3 a 5 giorni

Venezia

La città lagunare è una delle mete turistiche d'elite più famose e particolari del mondo. Romantica e raffinata ospita strutture ricettive di altissimo livello

Firenze

Città dell'arte per eccellenza., il miglior modo per visitare Firenze è lasciarsi trasportare senza fretta dal fascino e dalla bellezza delle sue opere. Consigliati 2 week-end

Milano

Considerata da tutti la capitale d'Italia per l'economia e gli affari, riserva altresì molti lati nascosti per il turista attento. Oltre 400 hotel.
puntasecca.it - Copyright 2008